News

2 Agosto 2012

Il GdR in vacanza Scritto da Provolik

Il GdR in vacanza

Si parte quindi, chi per il mare e chi per la montagna o comunque per un po' di relax, perché improvvisamente le ferie vi hanno allungato la giornata di almeno 8 ore, che dovete utilizzare per rilassarvi.

Ma mentre il master, in preda a un'inenarrabile ondata di relax, macina idee sfruttando il suo favoloso kit, che ne è di quei giocatori che, sfondati dal lavoro, vorrebbero sollazzarsi con qualche allegra partita?

In tempi remoti la giornata funzionava perssapoco così:

  • Ore 11.30 - Sveglia
  • Ore 12.00 - Spiaggia
  • Ore 16.00 - Pranzo leggero
  • Ore 18.00 - Spiaggia
  • Ore 21.00 - Cena
  • Ore 22.30 - Inizio della partita GdR
  • Ore 01.30 - Colazione
  • Ore 02.30 - Si parla con i vigili chiamati dalla vecchietta di fianco
  • Ore 03.30 - Si va a letto

Oggi però i ritmi non possono che essere diversi, dettati dagli altri più che da noi stessi, quindi occorre far collimare le partite di GdR con le zone di siesta del gruppo che non vuole giocare. Capita quindi di vedere questi ragazzi di una volta, con occhiali neri e sdraiati al sole, parlare di draghi che attaccano le città, di stazioni orbitanti invase da un fungo alieno oppure di un deserto troppo affollato per essere deserto.

Impossibile tenere in spiaggia tutto l'armamentario: i dadi se cadono è un problema trovarli, le schede volano via e non parliamo del master screen.

Quindi?

Serve un sistema minimale, anzi “minimalissimo”, e poi si lavora di fantasia. Un ruleless va più che bene, ma per chi non può far a meno della casualità potete fare così: ogni personaggio ha un punteggio, tipo 8, e per ogni prova richiesta tira una moneta dichiarando cosa uscirà; se indovina, riesce nell'azione altrimenti no, ma in quel caso può utilizzare un punto per ritentare. Al limite, spendendo due punti riesce direttamente nell'azione.

Finiti i punti, e solo in quel caso, se ne possono guadagnare altri 4 offrendo un gelato/birra/bibita fresca/granita a chi ne ha di più (o al Master) e si va avanti.

Per il combattimento: ogni personaggio ha 2 punti vita e ogni colpo andato a segno ne sottrae 1 e a zero si muore. Finito il combattimento è possibile spendere 1 punto degli 8 per guarire.

Non ho pensato alla magia, ma sicuramente i vostri cervelli cotti dal sole e smerigliati dal sale sapranno come fare.

Per il resto, buone vacanze :-)



Articoli correlati

27 Luglio 2012
Il kit del Master in vacanza
Scritto da ProvoliK
28 Settembre 2017
In città
Scritto da ProvoliK
21 Settembre 2017
Che tempo fa?
Scritto da ProvoliK



Archivio