News

4 Aprile 2013

I Goblin Scritto da Provolik

I Goblin

Un antico proverbio dell'ordine dei Sacri Master recitava:"Non esiste nulla che non puoi fare con i Goblin". Il proverbio, un po' di manica larga ammettiamolo, si riferisce al fatto che i Goblin sono creature così versatili da poter adattare a loro una qualsiasi storia e da poterli vedere sia come antagonisti che come alleati.

In effetti a ben guardare sui goblin si è scritto, detto e fatto di tutto e di più e sono presenti bene o male in quasi tutte le ambientazioni fantasy o fantastiche di un certo tipo. Se un'ambientazione di tipo fantasy non ne fa uso, state certi che ci saranno una o due razze simili che ne giocano il ruolo.

Esistono i goblin delle leggende, delle fiabe, di svariati gdr fantasy e non, quello di spiderman, quelli della tana, quelli warcraft, quelli dei MMORPG, il gruppo musicale, quelli di Labyrinth, Harry Potter, Magic e molto altro ancora.

Esistono, ovviamente, anche su Endymia, dove costituiscono una razza che si raggruppa in tribù e che è ostile alle altre razze almeno quanto ai propri simili. Tuttavia su Endymia alcune tribù hanno intrapreso una via diversa, grazie ad alcune correnti sciamaniche devote all'equilibrio e così si è scoperto che, dove possibile, i goblin sanno fare bene molti mestieri, soprattutto di tipo artigiano. In alcune città umane di un certo tipo è possibile, sebbene raro, trovare un goblin a capo di qualche esercizio commerciale.

In alcune ambientazioni fantasy i goblin depongono le uova, perché sono visti probabilmente come una specie vicina ai rettili, in altre invece sono più simili ai mammiferi e procreano in modo conosciuto. Si alleano spesso con orchi, coboldi e altre specie bellicose per combattere gli umani e saccheggiare i loro villaggi.

Cos'è possibile fare con i goblin?

In pratica tutto. Sono una razza antagonista piuttosto versatile, tanto da poterla utilizzare sia per avventure classiche, come quella della razzìa dei villaggi, che per altre più articolate, quando magari sono al soldo del consigliere di corte per assassinare il principe ereditario. Possono essere una buona "side-quest", così come essere il nemico principale.

Essendocene di tutti i tipi è possibile creare i goblin mingherlini, piccoli e fastidiosi, così come quelli più imponenti, fieri e tutt'altro che remissivi. Possono essere schiavi degli Orchi oppure esserne i loro padroni, poiché alcuni di loro sanno farsi rispettare.

Hanno i giusti agganci nel sottosuolo, riuscendo a comunicare con coboldi, Orchi e bearling.

Sono inoltre abbastanza intelligenti da saper usare la magia, ma molto più spesso tra di loro assurge uno sciamano, capace di utilizzare preghiere e poteri per poter guidare la tribù in battaglia o poterla difendere dal nemico.

Pur essendo cacciatori, preferiscono la tattica dell'appostamento e della trappola.

Quindi potrebbero comporre un corpo di predoni che assalta carri o carovane in determinati punti delle rotte commerciali, inoltre potrebbero disseminare di trappole il loro territorio, per rendere difficile la caccia a eventuali "eroi" degli umani. Generalmente sanno quali sono i sentieri più battuti che passano vicino alle loro tane, quindi possono appostarsi e tendere un agguato a eventuali visitatori poco desiderati.

Una personalità forte può comunque irretirli e renderli schiavi del suo potere, promettendo loro uno stile di vita più elevato, grazie magari alle razzie che vanno a compiersi nei villaggi degli umani. Guardate il mago cattivo (Saruman?) che raduna davanti alla sua torre un'orda di diecimila Goblin imbufaliti col mondo.

Tuttavia potrebbero rivelarsi anche utili: scommetto almeno due boccali di birra che riuscirete a trovare quel tipo di Goblin che, facendosi pagare, è disposto a farvi da guida, a darvi informazioni o a vendere delle armi o equipaggiamento di svariato tipo, specie nel bel mezzo delle terre selvagge.

E poi diciamocelo, se sono corruttibili possono essere anche corrotto dai personaggi: della serie "Offro il doppio di quello che ti danno!".

Insomma non vediamoli come la solita paccottaglia da buttare nella mischia per rendere meno monotoni i viaggi del gruppo: sfruttiamone tutte le potenzialità.



Articoli correlati

19 Ottobre 2017
Il Master e il GdR
Scritto da ProvoliK
19 Gennaio 2017
Maledetta spada!
Scritto da ProvoliK
30 Giugno 2016
Teletrasporto
Scritto da ProvoliK



Archivio